24 maggio. Cordoba

È mattina. Smontiamo la tenda e facciamo i bagagli mentre scambiamo due chiacchiere con i nostri vicini di Nantes e con due signori di Torino anche loro ospiti del campeggio e in viaggio in moto .
Ripartiamo attraverso colline e pianure coltivate e giungiamo in un paesino ad una ventina di km da Cordoba.  Scarichiamo la moto,  sistemiamo la tenda e ripartiamo per visitare la città.
L’impatto iniziale è un po’ meno carico di atmosfera rispetto a quello che abbiamo trovato all’ingresso di Siviglia: saranno i 30 gradi passati,  il sudore,  la fame o il fatto che non troviamo facilmente un parcheggio.
Il nervosismo sale, ma con un po’ di pazienza e una sosta benzina all’ombra riusciamo ad arrivare all’interno del quartiere ebraico, proprio a due passi dalla Mezquita!
Decidiamo di iniziare la visita proprio da questa: la struttura esterna è imponente e l’interno sembra non finire mai.  È un susseguirsi a perdita d’occhio di colonne e arcate.

image

Bello. Molto bello il Mihrab e il coro della Cattedrale.
Usciti dalla Mezquita andiamo a dare un’occhiata al Ponte Romano e facciamo due foto con sfondo la Torre de la Calahorra.

image

Poi passiamo a curiosare nel  quartiere  La Juderia,  l’antico quartiere ebraico di Cordoba,  ammirando i piccoli vicoli fioriti.

image

Cordoba ci è piaciuta,  però ieri abbiamo visto Siviglia,  e questo secondo noi ha influito sul nostro “giudizio”. È una bella città. Punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *