18 maggio. Alla scoperta di Almeria tra curve e deserto

Questa mattina ci siamo svegliati, abbiamo fatto un’ottima colazione e dopo esserci intrattenuti con i proprietari del campeggio siamo partiti alla volta di Almeria.  Qui abbiamo visitato l’Alcazaba (bellissima fortezza moresca) e fatto un giro per la città.

image

A questo punto si era fatta ora di pranzo, così abbiamo chiesto al proprietario del negozietto di souvenir (nel quale abbiamo acquistato 2 adesivi ricordo per la moto) di indicarci un posto dove mangiare bene.
Il pranzo è stato abbondante e ottimo,  e ci ha permesso di riacquistare le forze per andare  ad esplorare la zona desertica di Tabernas, dove si trova la famosa Mini Hollywood che non ci siamo sentiti di visitare ( 22.50 € a testa per vedere i vecchi set cinematografici! + 3.50 di parcheggio).  Il paesaggio comunque valeva il viaggio: personalmente mi ha ricordato la carta del presepe che si usa per fare le montagne 🙂 .

image

Dopo ci siamo diretti verso le Alpujarras sopra Almeria, in teoria per vedere il sito preistorico di Los Millares, ma era chiuso. La strada però era perfetta per la moto, e Ivan non ha potuto resistere a farsi immortalare…
Abbiamo poi proseguito tra montagne verdeggianti e paesi bianchi per un centinaio di km di curve fino a El Ejido, dove abbiamo il campeggio.

image

Arrivati abbiamo riaffogato il materassino,  che continuava a perdere (infatti ho passato una notte praticamente sulla ghiaia) cogliendo l’attenzione di un gruppo misto di signori.
Riparato il buco,  forse definitivamente, abbiamo deciso di andare a rilassarci in piscina.  Ivan sotto il tifo da parte del gruppetto  si è lanciato in acqua!

 

Dopo abbiamo scoperto che i signori erano un inglese,  parlante inglese thailandese e mandarino e 3 francesi : tutti dei veri burloni.
La giornata è finita con Tapas e Cerveza. 🙂

2 thoughts on “18 maggio. Alla scoperta di Almeria tra curve e deserto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *