15 maggio. Partenza

Siamo partiti con un quasi 2 ore di ritardo, ma siamo partiti e questo l’importante.

20160515_064424.jpg

È  stata una notte difficile perché il povero  alluce destro di Ivan ha avuto un incontro un po’ troppo ravvicinato con un cancello di ferro. Il poverino ha descritto la sensazione con queste parole: “è come se avessi un cane attaccato ad un dito”.
Io da parte mia ho la schiena un po’ a pezzi, ma alla faccia di quelli che mi sconsigliano i viaggi in moto, io scrivo con molti km sulla schiena e sto bene 🙂
Abbiamo attraversato la Liguria con una sosta in un Autogrill per colazione e poi siamo entrati in Francia. C’è stimg-20160515-wa0001.jpegato un lieve  smarrimento iniziale per via dei caselli “strani”,  ma abbiamo dovuto per forza imparare perché per attraversare la Francia in autostrada si susseguono un infinità di caselli, che alla fine abbiamo perso perfino il conto!

All altezza di Montpellier ci siamo accorti di un cartello che indica l obbligo di avere il triangolo in Spagna e così lo abbiamo comprato e aggiunto alla mole sostanziosa di bagagli.
C è da aggiungere che ci siamo sparati circa 450km di vento fisso: i cartelli dicevano “vento violento”  e così è stato.
Bene! siamo ripartiti e con un totale di tre soste e mezzo siamo arrivati a Tossa
de mar.
Dopo circa 880 km stanchi con il fondo schiena piallato ma pieni di entusiasmo abbiamo montato la tenda e allestito per la notte in un fantastico campeggio.

IMG_20160515_200648

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *